Home
Chi siamo
Cosa facciamo
Scrivici
Sipaa TRENTO
Contatti
Presentazione
Statuto
Le Iniziative
Articoli
Corsi Benessere
Corsi per Enti
Conferenze
P. Ambientale
Sostegno
Privacy
StoricoAttività
Tirocini
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

Psicologia ambientale

a cura dell'Arch. Claudio Gardelli

PSICOLOGIA E ARCHITETTURA
ADATTARE LA CASA ALLE ESIGENZE DELL'ANZIANO CON DIFFICOLTA' DI AUTONOMIA

Affrontare il problema inerente la condizione della persona costretta a confrontarsi con la progressiva riduzione delle proprie capacità motorie ed intellettive, conduce a considerare l’abitazione come un valore estremamente prezioso in grado di aiutare e sostenere l’individuo nel mantenimento delle proprie capacità residue. Un’abitazione capace di “trasformarsi” gradualmente accompagnando i mutamenti della persona che vi abita, garantendo la possibilità di muoversi al suo interno in condizioni di autonomia e sicurezza mantenendo ciò cha la casa racchiude in se in termini, di intimità, calore e significati. Il “distacco” dalla propria casa, che corrisponde talvolta alla condizione di estrema problematicità della persona in difficoltà e del suo nucleo familiare, rappresenta comunque la perdita di un riferimento importante nell’individuo già fragile e comporta un’accelerazione nella perdita di funzionalità e autonomia.

Modificare l’abitazione in funzione delle mutate capacità di autosufficienza di una persona può apparire in prima istanza un’operazione abbastanza semplice se focalizzata a risolvere un problema circoscritto ad una determinata situazione, (spostamenti all’interno dell’abitazione, fruibilità dei locali di servizio, difficoltà nell’utilizzo e attivazione di impianti, di dispositivi meccanici, nell’utilizzo in sicurezza di elettrodomestici ecc.); il risultato però, rischia di essere parziale e attuare un metodo di intervento sullo spazio abitativo per successivi espedienti, che al contrario finisce per assecondare passivamente una riduzione di capacità d’azione e di autonomia da parte della persona.

La S.I.P.A.A. attraverso un approccio interdisciplinare che parte dall’analisi delle problematiche specifiche della persona, e l’individuazione di obiettivi rivolti a garantire l’autonomia nello svolgimento della vita domestica, vuol dare una risposta completa e soprattutto specifica alle problematiche della persona nell’ottica di preservarne e stimolarne le capacità intellettive e funzionali favorendo in primo luogo la permanenza nella propria abitazione.



Pertanto l’aspetto tecnico progettuale sull’abitazione è solo parte di un lavoro più ampio che a partire da elementi di analisi sulla persona, quali i problemi di salute cha la riguardano, il livello di autonomia, i problemi sul piano psicologico, l’analisi complessiva dell’alloggio in rapporto alle mutate esigenze ecc., può trovare concreta applicazione nell’intervento sull’abitazione attraverso le soluzioni più opportune. Criteri di accessibilità, di sicurezza, l’analisi della mobilità interna all’abitazione, l’introduzione di ausili volti a favorire le attività quotidiane, il comfort vengono si assunti a guida del progetto ma nell’ottica di garantire la qualità della vita domestica con grande rispetto per l’ambiente esistente e di ciò che esso rappresenta per chi vi abita.

“… ..l’alloggio deve rispondere appieno alle diverse culture della comunità, ai diversi modi di abitare gli spazi privati e gli spazi urbani, di vivere la dimensione individuale, familiare, collettiva.
Perché è l’architettura che deve adattarsi agli uomini e non il contrario.”

Giancarlo De Carlo architetto 1919-2005



Sipaa, Società Italiana dell'Adulto e dell'Anziano.
info@sipaa.it tel. 0461961444 cell.3317589364
Site Map